Glossario

segnala questa pagina
Indice: a b c d e f g h i l m o p r s t v

a

Acuto

Condizione a esordio improvviso, di breve durata (non cronica).

Alfa-fetoproteina

Sostanza prodotta dal fegato fetale con la funzione di veicolare sostanze in circolo. Un suo aumento può ricondurre alla presenza di epatocarcinoma.

ALT

Alanina aminotransferasi (o GPT, transaminasi glutammico piruvica), enzima prodotto dalle cellule epatiche.

Aminoacidi

Elementi costitutivi delle proteine.

Anamnesi

Informazioni relative al paziente su abitudini, condizioni fisiologiche, patologiche, passate e presenti, utili per porre la diagnosi.

Angioma stellato

Dilatazione di un vaso da cui si dipartono vasi più piccoli a forma stellata a livello cutaneo.

Anticorpo

Proteina secreta dalle cellule del sistema immunitario in risposta a uno stimolo (virus, batteri). Gli anticorpi sono contrassegnati da 5 lettere (G, A, M, D, E) a seconda della categoria alla quale appartengono.

Antigene

Proteina presente sulla superficie di batteri, virus o cellule; è riconosciuta e attaccata dal sistema immunitario e stimola la produzione di anticorpi.

Ascite

Presenza di versamento liquido nell’addome.

AST

Aspartato aminotransferasi (o GOT, transaminasi glutammico ossalacetica), enzima prodotto dalle cellule epatiche.

Atresia biliare

Ostruzione o ridotto sviluppo di uno o più dotti biliari, che provoca ittero persistente e danno epatico variabile fino alla cirrosi biliare.

Autoanticorpi

Proteine del sistema immunitario che attaccano le cellule del proprio organismo.

Torna su

b

Biopsia epatica

Prelievo di un piccolo campione di tessuto epatico da analizzare al microscopio per porre la diagnosi o valutare l’esito di una terapia.

Torna su

c

Calorie

Unità di misura del calore. Ogni macronutriente (carboidrati, grassi e proteine) introdotto nell’organismo, si trasforma in fonte di calore.

Carboidrati

Sostanze chimiche che svolgono numerose funzioni, quali riserva energetica per l’organismo e trasporto di energia.

Carica virale

Quantità di virus presente nel sangue.

Cirrosi

Malattia degenerativa del tessuto epatico, che viene sostituito da tessuto fibroso, non funzionante.

Coinfezione

Infezione contemporanea da parte di due o più agenti patogeni diversi.

Colecisti

Organo posizionato nella parte inferiore del fegato, deputato all’immagazzinamento della bile prodotta dalle cellule epatiche e utilizzata per la digestione del cibo.

Colesterolo

Sostanza grassa presente nel sangue, muscoli, fegato, cervello e in altri tessuti. Quantità eccessive di colesterolo nel sangue possono provocare accumuli di grasso sulle pareti delle arterie e rallentare o bloccare il flusso sanguigno.

Conta linfocitaria

Valutazione del numero di globuli bianchi nel sangue.

Cronica

Condizione di lunga durata, a volte anche per anni.

Torna su

d

Disfagia

Difficoltà nel deglutire.

Torna su

e

Ecografia

Esame non invasivo che consente lo studio di organi e apparati mediante ultrasuoni.

Edema

Condizione in cui è presente una quantità di liquido superiore alla norma negli spazi interstiziali dei tessuti.

Ematemesi

Espulsione di sangue con il vomito.

Emofilia

Malattia ereditaria dovuta a un difetto della coagulazione del sangue.

Encefalopatia

Alterazione dello stato mentale, del comportamento e della personalità dovuta a un accumulo di tossine a livello cerebrale. Può portare a delirio e coma.

Enterale

Alimentazione artificiale che si effettua introducendo un sondino nello stomaco.

Enzimi epatici

Proteine che catalizzano le reazioni chimiche necessarie alle funzioni dell’organismo.

Epatite A

Malattia del fegato causata dal virus dell’epatite A (HAV, hepatitis A virus).

Epatite B

Malattia del fegato causata dal virus dell’epatite B (HBV, hepatitis B virus).

Epatite C

Malattia del fegato causata dal virus dell’epatite C (HCV, hepatitis C virus).

Epatite cronica

Processo infiammatorio cronico del fegato attribuibile a diversa causa: alcol, virus, farmaci, malattie metaboliche, ecc.

Epatocarcinoma

Tumore maligno del fegato.

Torna su

f

Fatigue

Insieme di sintomi fisici e psichici debilitanti che comprendono stanchezza, debolezza, depressione, tristezza e che sono in grado di influire sulla vita di un paziente.

Fegato grasso

Aumento del contenuto di grasso all’interno delle cellule del tessuto epatico.

Fibrosi

Formazione di tessuto cicatriziale (fibroso) in risposta a un danno, per esempio l’infiammazione. Il fegato continua a mantenere le proprie funzioni e le persone possono avere pochi sintomi o addirittura essere asintomatiche.

Torna su

g

Genotipo

Patrimonio genetico di un individuo.

GGT

Gamma glutamil transpeptidasi, enzima epatico che gioca un ruolo importante nel metabolismo.

GGT (Gamma GT)

Gamma glutamil transpeptidasi, enzima epatico che gioca un ruolo importante nel metabolismo.

GPT

Sostanza prodotta dal fegato fetale con la funzione di veicolare sostanze in circolo. Un suo aumento può ricondurre alla presenza di epatocarcinoma.

Grassi saturi

Grassi di origine animale. Contribuiscono ad aumentare i livelli di colesterolo “cattivo” (c-LDL).

Torna su

h

HAV

Virus dell’epatite A (HAV, hepatitis A virus) che provoca l’epatite di tipo A.

HBV

Virus dell’epatite B (HBV, hepatitis B virus) che provoca l’epatite di tipo B.

HCV

Virus dell’epatite C (HCV, hepatitis C virus) che provoca l’epatite di tipo C.

Torna su

i

IgM

Sigla che indica le immunoglobuline M, la prima classe di anticorpi circolanti prodotti in risposta a sostanze estranee all’organismo (per esempio virus).

Immunità

Condizione fisiologica che rende l’organismo in grado di riconoscere materiale estraneo, neutralizzarlo, eliminarlo o metabolizzarlo con o senza danno ai propri tessuti.

Immunosoppressiva

Che contrasta le risposte immunitarie.

Insulino-resistenza

Bassa sensibilità all’azione dell’insulina (può portare a diabete mellito).

Ipercolesterolemia

Eccessiva quantità di colesterolo nel sangue.

Iperglicemia

Eccessiva quantità di glucosio nel sangue.

Iperlipidemia

Eccessiva quantità di grassi nel sangue.

Ipertensione portale

Aumento di pressione nella vena porta, causato da ostruzione della vena stessa (per esempio, per la presenza di un trombo) o da difficoltà di passaggio del sangue attraverso il fegato (per esempio, in caso di cirrosi).

Ipertrigliceridemia

Eccessiva quantità di trigliceridi nel sangue.

Ipoglicemia

Ridotti livelli di zuccheri nel sangue.

Ipotiroidismo congenito

Carenza di ormoni tiroidei di origine genetica.

Ittero

Colorazione giallognola della pelle e di altri tessuti a causa di un eccesso di bilirubina circolante.

Torna su

l

Lipidi

Sostanze grasse che vengono accumulate all’interno dell’organismo e fungono da riserva energetica; costituiscono, inoltre, un’importante componente della struttura cellulare.

Liposolubile

Sostanza chimica che si scioglie nelle sostanze grasse (lipidi).

Torna su

m

Malattia autosomica recessiva

Patologia che si esprime solo quando l’alterazione del DNA è presente in entrambi gli elementi di una coppia di cromosomi. Sono necessarie due copie del gene affetto perché la malattia si manifesti.

Malattia genetica

Malattia determinata da anomalie del genotipo quali mutazioni a carico di uno o più geni, o alterazioni nel numero o nella struttura dei cromosomi.

Malattie autoimmuni

Malattie dovute alla produzione di anticorpi che riconoscono come estranee molecole prodotte dai tessuti dell’organismo a cui appartengono.

Metabolismo

Insieme delle reazioni chimiche necessarie al funzionamento dell’organismo.

Metastasi

Cellule tumorali staccatesi dal tumore primitivo che si diffondono attraverso i vasi sanguigni o linfatici, raggiungendo in tal modo altri organi.

Misure antropometriche

Valutano la composizione corporea di un individuo.

Torna su

o

Oncogenicità

Capacità di indurre tumori.

Ormone

Sostanza secreta da cellule specifiche che si riversa nel circolo ematico ed esercita la sua azione su altre cellule.

Oro-fecale (Contaminazione)

Modalità di trasmissione infettiva per ingestione di cibo/contatto con mani contaminati da materiale fecale infetto.

Osteopenia

Riduzione della massa ossea.

Torna su

p

Patologia congenita

Malattia o disordine presente fin dalla nascita.

Patologia epatobiliare

Malattia che colpisce il fegato e/o le vie biliari.

Pigmento

Sostanza che colora i composti di cui fa parte.

Probiotici

Supplementi alimentari microbici vivi, che influenzano favorevolmente la salute, migliorando l’equilibrio microbico intestinale.

Profilassi

Terapia che mira alla prevenzione di una malattia (profilassi primaria) o della sua recidiva (profilassi secondaria).

Torna su

r

Rash cutaneo

Eruzione cutanea a rapida insorgenza, generalmente transitoria che colpisce il viso, la testa e il torace.

Replicazione virale

Processo di riproduzione del virus.

Ricombinante

Termine utilizzato per un organismo, cellula, o DNA che sia andato incontro a ricombinazione (processo che porta alla creazione di combinazioni di nuovi geni).

Rigetto

Risposta immunologica al trapianto. Fenomeno che si verifica, in genere, a breve dal trapianto quando il sistema immunitario attacca l’organo, il tessuto o la cellula trapiantata.

Risonanza magnetica

Esame che sfrutta le onde elettromagnetiche e che consente di evidenziare possibili lesioni anche molto piccole di un tessuto organico.

Torna su

s

Screening

Serie di test diagnostici per identificare tra soggetti asintomatici quelli con maggiore probabilità di avere o sviluppare una malattia.

Shock ipovolemico

Condizione causata dalla perdita massiva di sangue (circa 1/5 del volume) caratterizzata da ipotensione, aumento delle pulsazioni, debolezza, sudorazione, ansia, confusione mentale e stato di incoscienza.

Sorveglianza

Osservazione di una persona soprattutto se a rischio di sviluppare una malattia.

Sovrainfezione

Infezione che si aggiunge a un’altra preesistente.

Steatorrea

Presenza di grassi non digeriti nelle feci.

Steatosi alcolica

Aumento del contenuto di grasso all’interno delle cellule del tessuto epatico legato al consumo di alcol.

Steatosi epatica non alcolica

Aumento del contenuto di grasso all’interno delle cellule del tessuto epatico non legato al consumo di alcol.

Stent

Struttura metallica cilindrica a maglie che viene introdotta nel vaso sanguigno per mantenerlo aperto.

Torna su

t

TAC

(Tomografia Assiale Computerizzata) esame radiologico che permette di effettuare un’analisi approfondita degli organi interni.

Transaminasi

Enzimi intracellulari di cui sono particolarmente ricche le cellule epatiche (GOT o AST, GPT o ALT). In caso di danno o morte cellulare tali enzimi si riversano nel sangue con aumento della loro concentrazione.

Trapianto di fegato

Impianto di fegato prelevato da un donatore in un altro individuo.

Trigliceridi

Forma di immagazzinamento dei grassi nell’organismo.

Tumore del fegato

Tumore maligno che interessa il fegato, sia per origine dalle stesse cellule epatiche (tumore primario) e sia colonizzando l’organo a seguito di tumori che si sviluppano in altre zone dell’organismo (tumore secondario o metastatico).

Torna su

v

Vaccino

Preparato di agenti infettivi somministrati per creare una resistenza alle malattie.

Varici esofagee

Dilatazioni patologiche delle vene situate nell’esofago.

Virus A

Virus dell’epatite A (HAV, hepatitis A virus) che provoca l’epatite di tipo A.

Virus B

Virus dell’epatite B (HBV, hepatitis B virus) che provoca l’epatite di tipo B.

Virus C

Virus dell’epatite C (HCV, hepatitis C virus) che provoca l’epatite di tipo C.

Torna su
Indietro

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.